Annunci

trova, compra

Annunci

trova, compra

PORSCHE 991 R LIMITED EDITION

Automobili

visto 57 volte
annuncio inserito il 30 Marzo 2020

Prezzo
Riservato

Anno di Immatricolazione
2018

Km percorsi
2700

Dove si trova
Brescia

stato annuncio venduta
Chiedi informazioni per questo annuncio

    Nome
    Cognome
    Città
    Mail

    Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il D.Lgs 192/2003

    Richieste
    descrizione

     

     

     

     

    La Porsche 911 R è il regno incantato delle emozioni, delle sensazioni, di quei mille

    dettagli che, tutti assieme, sfilano la guida dal comparto delle azioni monotone e

    quotidiane per trasformarla in qualcosa di sopraffino e quasi carnale. Non è la più

    veloce delle 911, né voglio convincervi che sia la migliore (esiste?). La R ha una dote ben

    più importante e durevole nel tempo: è indimenticabile. 

     

    Nell’era dei paddle, all’idea del cambio manuale bisogna fare un minimo di occhio. Ma

    queste sei marce, assieme al motore, creano dipendenza: non si arriva a considerare

    benvenuta la granitica consistenza del pedale della frizione, ché lì si scadrebbe nella

    perversione, però, quando cominci a giocare con la leva, finisce che i 18 chili non

    sembrano neanche la metà. Potere delle emozioni, ovvio. E le cambiate riassumono in sé

    tutto ciò che si può desiderare: movimenti brevi, precisione assoluta e capacità di

    accettare anche le richieste più hard. Poco male, poi, se le normali 911 hanno sette

    rapporti anche senza il Pdk: i tecnici tedeschi hanno preferito rinunciare a una marcia,

    un po’ per limare qualche chilo, un po’ perché una settima per il cruising autostradale

    avrebbe avuto la stessa utilità del gancio di traino.

     

    Le sei marce sono lì, perfettamente in fila, e capisci subito che hanno un’intesa fuori del

    comune con i 500 cavalli. Un numero, pure non da sottovalutare, che è un mero punto

    di partenza, perché la verità è una e una soltanto: là in fondo, c’è uno dei migliori flat

    six che si sia mai visto. Anzi, posso dirla grossa? È uno di quei motori che ti ricorderai

    per sempre. Grazie (anche) allo scarico di titanio, la colonna sonora è rauca e

    straordinaria. Oltre che genuina: la R non prevede artifici moderni (e un po’ tristi)

    come quelli per riprodurre gli scoppiettii in rilascio. E ha, in massima quantità, quella

    dote sopraffina che distingue un motore sportivo dal resto del creato, ovvero il modo di

    prendere i giri, con i pistoni che sembrano annullare ogni attrito, tanta è la facilità con

    cui l’ago del contagiri si muove. Sempre. Anche a velocità confessabili. E c’è dell’altro:

    quando la lancetta si lascia alle spalle quota 6.000, il carattere diventa infuocato e

    selvaggio. Gli 8.500 sono subito lì ed è meglio prepararsi per tempo a cambiare,

    altrimenti ci si ritrova a tu per tu con il limitatore.

     

     

     

     

    gallery
    DSC05455 DSC05457 DSC05445 DSC05453 DSC05451 DSC05465 DSC05466 DSC05467 DSC05468 DSC05470 DSC05475 DSC05476 DSC05477 DSC05481 DSC05485 DSC05486