Annunci

trova, compra

Annunci

trova, compra

Ferrari F430 coupé F1- da collezione

Automobili

visto 1 volte
annuncio inserito il 26 Agosto 2019

Prezzo
Riservato

Anno di Immatricolazione
2004

Km percorsi
4.000

Dove si trova
Brescia

stato annuncio disponibile
Chiedi informazioni per questo annuncio
Nome
Cognome
Città
Mail

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il D.Lgs 192/2003

Richieste
descrizione

La F430 fu presentata a Parigi al ” Mondial de l’Automobile ” con un motore tutto nuovo.

La cilindrata passa da 3,6 a 4,3 litri e cambiano anche le misure caratteristiche di corsa ed alesaggio, ma soprattutto il loro rapporto; il che significa una maggiore ricerca delle prestazioni e dei regimi elevati.

Completamente nuove le fusioni per monoblocco e testate, queste ultime  segnano il ritorno della distribuzione a 4 valvole per cilindro sui V8 Ferrari.

Non per questo è stato abbassato il regime di rotazione che è sempre di 8500 giri/min dove vengono erogati 490 CV, ben 90 in più rispetto al motore della 360 Modena. I progressi maggiori sono stati fatti nella coppia: si passa da 373 Nm a ben 465 Nm.

Se gli occhi sono lo specchio dell’anima, il rumore lo è per un motore Ferrari. Il sound acuto del V8 è stato messo attentamente a punto tenendo conto anche delle norme di omologazione, ai bassi regimi infatti solo uno dei due terminali di scarico di ciascuna coppia  lascia fluire i gas caldi mentre una valvola si apre ai regimi più alti.

Su questa Ferrari c’è però una novità assoluta, un vero pezzo smontato dalla monoposto di Schumacher e messo sulla F430: il differenziale a controllo elettronico E-DIFF. Questo dispositivo, ora bandito dal regolamento della Formula 1, è integrato nella scatola della trasmissione ed è costituito da due frizioni idrauliche capaci di modulare in tempo reale la coppia trasmessa a ciascuno dei due semiassi da 100% a 0%. E’ l’elettronica a decidere in base a quanto raccolto da una serie di sensori. Secondo i tecnici di Maranello, è stata ottenuta la stessa motricità di una trazione integrale.

Un’altra novità è il controllo di stabilità CST i cui livelli di interventi variano a seconda delle volontà del guidatore. Sul volante infatti si trova il cosiddetto “manettino”, una manopola che varia simultaneamente i livelli di intervento del differenziale elettronico, dello smorzamento degli ammortizzatori, della velocità di cambiata e come detto del controllo di stabilità fino ad escluderlo completamente. Si va dalla posizione adatta per la neve a quella a bassa aderenza, da quella normale a quella sportiva fino a quella nature con l’elettronica che solleva le mani dal volante e dice al pilota che il giocattolo è tutto in mano sua.

gallery
1 3 4 5 6 7 8 DSC04771 DSC04772 DSC04773 DSC04774 DSC04789 DSC04790 DSC04791