Annunci

trova, compra

Annunci

trova, compra

Porsche 993 Turbo

Automobili

visto 796 volte
annuncio inserito il 18 Settembre 2023

Prezzo
Riservato

Anno di Immatricolazione
1995

Km percorsi
57.000

Dove si trova
Brescia

stato annuncio disponibile
Chiedi informazioni per questo annuncio

    Nome
    Cognome
    Città
    Mail

    Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il D.Lgs 192/2003

    Richieste
    descrizione

     

    La serie 993 è una delle più importanti della genealogia. È infatti l’ultima che conserva l’impostazione originaria delle prime 911, pur con tutti gli ammodernamenti del caso: boxer raffreddato ad aria, plancia a sviluppo orizzontale, inclinazione del parabrezza identica a quella iniziale. Per capirci meglio, dopo la 993 è arrivata la 996 che ha cambiato tutto: dal volto (ci riferiamo ai fari non più rotondi) al cuore (motore ad acqua), dagli interni (in comune con la Boxster) al valore economico, sia quello d’acquisto originario che era notevolmente inferiore alla 993 per via delle economie di scala, sia per le quotazioni odierne.

    Rispetto alla sovralimentata della serie 964, la 993 segnò un salto epocale: due turbine anziché una per pompare il 6 cilindri da 360 a 408 cv, per la prima volta la trazione integrale su una Turbo (se non consideriamo la 959) e un nuovo retrotreno a bracci multipli al posto del precedente a bracci obliqui. Un’evoluzione tecnologica che elevò in maniera esponenziale sia le prestazioni, sia la guidabilità della più potente delle “noveundici”. La 993 volava a quasi 290 orari effettivi, divorava lo 0-100 in 4”44 e il chilometro in soli 22”86.Ma era la ripresa a impressionare: perché la coppia era mostruosa (55 kgm) e la spinta delle due turbine pareva non soffrire di turbo lag, con una spinta inesauribile da soli 2000 giri sino al taglio elettronico fissato a 6800. I rapporti piuttosto corti del sei marce meccanico rendevano poi l’accelerazione un’esperienza del tutto simile a un decollo aeronautico, con il muso cabrato verso l’alto e la coda schiacciata a terra dall’esuberanza dei 408 cavalli.

    A livello di handling, la 993 era poi molto più “amichevole” della 964 Turbo, grazie a un miglior bilanciamento e soprattutto alla trazione integrale che rendeva più omogenea la percorrenza delle curve, vantando pur sempre una certa tendenza sovrasterzante. Guidata di recente, vi garantiamo che una 993 Turbo è in grado ancora oggi di dire la sua e, più importante, di emozionare non poco.

     


     

    The 993 series is one of the most important in genealogy. It is in fact the last one that retains the original layout of the first 911, despite all the necessary modernisations: air-cooled boxer, horizontal dashboard, inclination of the windshield identical to the initial one. To understand better, after the 993 came the 996 which changed everything: from the face (we are referring to the no longer round headlights) to the heart (water engine), from the interiors (in common with the Boxster) to the economic value, both of original purchase which was significantly lower than the 993 due to economies of scale, and today’s prices.

     

    Compared to the supercharged 964 series, the 993 marked an epochal leap: two turbines instead of one to pump the 6-cylinder from 360 to 408 hp, for the first time all-wheel drive on a Turbo (if we don’t consider the 959) and a new rear axle with multiple arms instead of the previous one with oblique arms. A technological evolution that exponentially increased both the performance and the driveability of the most powerful of the “nine-eleven”. The 993 flew at almost 290 actual times, devoured the 0-100 in 4″44 and the kilometer in just 22″86. But it was the recovery that was impressive: because the torque was monstrous (55 kgm) and the thrust of the two turbines seemed not suffer from turbo lag, with an inexhaustible thrust from just 2000 rpm up to the electronic cut-off set at 6800. The rather short ratios of the mechanical six-speed gear then made acceleration an experience very similar to an aeronautical take-off, with the nose pulled up upwards and the tail crushed to the ground by the exuberance of the 408 horsepower.

     

    In terms of handling, the 993 was much more “friendly” than the 964 Turbo, thanks to better balance and above all to the all-wheel drive which made cornering smoother, while still boasting a certain oversteering tendency. Driven recently, we guarantee that a 993 Turbo is still able to have its say today and, more importantly, to excite quite a bit.

     

     

     

     

             

    gallery
    7 8 1 12 2 IMG_5484 IMG_5430 IMG_5434 IMG_5442 IMG_5445 IMG_5447 IMG_5450 IMG_5451 IMG_5456 IMG_5459 IMG_5467 IMG_5473 IMG_5477 IMG_5478 IMG_5479 IMG_5481 IMG_5426 IMG_5500 IMG_5503 IMG_5505 IMG_5506 IMG_5509 IMG_5515 IMG_5517 IMG_5529 IMG_5530 IMG_5538 IMG_5539 IMG_5560 20 3 4 10 11 13 14 15 16 17 18 19 21 22 23 24 25 26 27 28 29 DSC06895 DSC06896 image00006 image00008 image00017